News

Il Comune può ribadire la titolarità di un evento e di gestirlo, mettendo a gara l'affidamento della relativa organizzazione tramite concessione di servizi

 

La determinazione comunale che ribadisce la titolarità di un evento (nella specie, l'organizzazione della Maratona Internazionale di Roma) e la necessità di gestirlo, mettendo a gara l'affidamento della relativa organizzazione per mezzo di una concessione di servizi a gara pubblica, appare scelta corretta, che ripristina la regolare azione amministrativa; azione che non può che essere idealmente, logicamente e giuridicamente ricollegata agli atti originari di intestazione ed assunzione della manifestazione, come adottati dall'Amministrazione Comunale sin dall'intesa con la FIDAL e dalla delibera comunale n. 2765 del 1994. Rientra, infatti, tra i compiti dell'Ente Locale anche quello di assumere attività e/o eventi del genere e ciò in forza delle già risalenti previsioni normative (art. 60 lett. a, d.P.R. n. 616/1977; art. 112 T.U.E.L.), nonché in forza del nuovo Codice dei Contratti, il quale prevede la possibilità di procedere ad appaltare servizi sociali ovvero servizi di cui all'allegato IX, d.lgs n. 50/2016 (artt. 142 ss.), tra i quali rientra proprio la facoltà di organizzare manifestazioni e/o eventi sportivi di tal fatta.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >