News

E’ valido il contratto di avvalimento sottoscritto con firma “scansionata”

28 Febbraio 2019 |

TAR Calabria

Avvalimento
 

E’ valido il contratto di avvalimento sottoscritto in calce in forma “scansionata” (quindi non in “originale”), venendo in rilievo una scrittura privata per la cui validità è necessaria e sufficiente la forma scritta e non essendo in discussione, inoltre, la concreta attribuzione della paternità del documento contrattuale all’impresa ausiliaria. In tal caso si tratta, al più, di mera irregolarità suscettibile di essere sanata mediante il ricorso al soccorso istruttorio.

Leggi dopo