Giurisprudenza commentata

Sul principio di necessaria corrispondenza di formalità pubblicitarie tra bando e successive modifiche

20 Febbraio 2017 |

Consiglio di Stato

Bando di gara

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

L’impugnativa del bando di gara deve essere proposta in ogni caso entro il termine di trenta giorni dalla piena conoscenza del suo contenuto lesivo, non essendo invocabile in senso contrario, quando sussista la prova di una previa effettiva contezza dell’indizione della gara acquisita aliunde, il più ampio termine decadenziale previsto dall’art. 120, comma 2, c.p.a. Le modifiche al bando, quando attengano ad elementi essenziali per la formulazione della domanda di partecipazione o dell’offerta, devono osservare le medesime forme di pubblicità utilizzate in concreto per il bando.

Leggi dopo