Focus

Anche l’ANAC è legittimata a ricorrere davanti al giudice amministrativo

Sommario

Premessa | La "struttura" della legittimazione a ricorrere dell'ANAC | L’iter di approvazione del nuovo art. 211 comma 1-bis, comma 1-ter e comma 1 -quater | In conclusione | Guida all'approfondimento |

 

Il 15 giugno 2017 il Senato rinnovando la fiducia al Governo, ha approvato definitivamente il ddl n. 2853 di conversione in legge del decreto-legge in materia finanziaria (cd. "manovrina"). L’art. 52-ter reca modifiche all’art. 211 del Codice dei contratti pubblici attribuendo all’ANAC, per alcune categorie di atti, la legittimazione a ricorrere dinanzi al giudice amministrativo. Si segnalano i passaggi dell’iter di approvazione della disposizione e le principali novità da essa introdotte.

Leggi dopo