Autorità e prassi

AGCM: possibili distorsioni e inefficienze se si “rispolverano” le medesime condizioni di una precedente gara andata deserta

 

L’AGCM ha segnalato ad una stazione appaltante che l’avvio di una procedura negoziata (nella specie per l’affidamento del servizio di TPL extraurbano) alle medesime condizioni di una precedente (e risalente) gara andata “deserta”, senza una nuova istruttoria, è «suscettibile di comportare conseguenze pregiudizievoli sia per il livello dei servizi oggetto di affidamento, che, per quanto qui più interessa, sotto il profilo dell’efficiente selezione concorrenziale dei soggetti gestori» (fonte: bollettino AGCM n. 12 del 3 aprile 2017).

Leggi dopo